Preventivi per ristrutturare casa: come funzionano e cosa c’è da sapere

Tutto sui preventivi per ristrutturazione case

Tutto sui preventivi per ristrutturazione case: le informazioni e le valutazioni che bisogna fare.

 

Se si vuole ristrutturare casa, sia che si tratti di una ristrutturazione parziale o completa, bisogna sempre considerare una serie di fattori importanti, fra cui ovviamente non può essere dimenticato il preventivo. La ristrutturazione è sicuramente un momento molto importante, volto a migliorare le condizioni della casa e della sua vivibilità, il comfort e la qualità della vita, e che ne aumenta il valore nel caso la si voglia rivendere nell’immediato e in un futuro. 

 

Di certo affrontare una ristrutturazione con la massima sicurezza e tranquillità è un passo importante: questo è possibile affidandosi a un’azienda di professionisti, che dopo un sopralluogo ci forniscano un preventivo in grado di calcolare tutti i costi della ristrutturazione.

 

Ma come funziona fare un preventivo per ristrutturare casa? Vediamo subito tutte le caratteristiche da tenere in considerazione.

🔸🔸🔸

Preventivi per ristrutturare casa: come scegliere quello giusto

 

Quando si decide di affidarsi a un’azienda che ci assista nella ristrutturazione, questa ci fornirà un preventivo che indicherà tutte le cifre relative ai vari lavori. Tuttavia è importante calcolare bene tutti i passaggi di questa fase, poiché il rischio è di ritrovarsi a far fronte a dei costi esorbitanti, ma anche di scegliere di risparmiare, dimenticandosi della qualità! Ecco dunque qualche consiglio per non sbagliare.

 

  • Confrontare più preventivi: la cosa più sbagliata che si possa fare è chiedere un solo preventivo a una singola azienda. Confrontarne di più ci darà una visione ad ampio spettro di tutte le possibilità che abbiamo, ma soprattutto ci permetterà di interfacciarci già in una fase preliminare con dei papabili responsabili dei lavori, potendo dunque valutare la loro serietà e professionalità. Per questo è consigliabile chiedere più preventivi (3 è già un buon numero) ed essere fin da subito sinceri con ogni azienda, spiegando loro che se ne sono chiesti altri.
  • Affidarsi all’azienda migliore: una volta valutati i preventivi bisognerà scegliere a quale azienda affidarsi. In molti, spesso, guardano solo al prezzo, ma la cosa fondamentale sarà essere soddisfatti dei lavori alla fine. Per questo conviene scegliere non solo un costo che sia alla portata, ma soprattutto un team con cui si crei un rapporto di fiducia e che soprattutto mettano in campo tutta la loro professionalità, e che siano in grado di soddisfare a pieno le nostre esigenze. Non c’è cosa peggiore di volare basso e risparmiare per poi ritrovarsi con una casa che non ci piace, e magari dover di nuovo mettere mano a nuovi lavori dopo qualche anno.
  • Fare attenzione alle spese impreviste: spesso molte aziende tendono, in corso d’opera, ad aggiungere altre spese che non si erano calcolate. Per evitare questo è importante chiarirsi bene le idee in merito alla casa e ai lavori necessari, ma soprattutto pretendere fin da subito trasparenza in relazione al rapporto fra lavori e costi, spiegando che il prezzo non sarà modificabile se non per delle varianti richieste in corso d’opera. In questo caso si parla di lavori appaltati a corpo.

🔸🔸🔸

Quanto costa ristrutturare casa: il preventivo

 

I costi sono senza dubbio un fattore chiave quando si decide di ristrutturare casa, e non a caso sono in molti a decidere di eseguire i lavori in autonomia, dedicandosi al fai da te. Certo questa può essere una soluzione, tuttavia questo tipo di lavori sono fattibili soltanto se si parla di un rinnovamento estetico dell’abitazione (a meno che non si abbiano delle competenze specifiche in materia).

 

Alcuni lavori di ristrutturazione, infatti, sono molto più invasivi è per questo è quasi obbligatorio rivolgersi a un’azienda che metta in campo un team di professionisti in grado di far fronte a ogni esigenza. Alcuni esempi possono essere ristrutturare il bagno, gli impianti della casa, gli infissi, rifare completamente i pavimenti, lavori di demolizione e così via.

 

In questi casi rivolgendosi a un’impresa edile sarà possibile beneficiare di un sopralluogo, e in seguito, di un preventivo che indichi tutti i tipi di lavori che andranno svolti al fine di migliorare la casa e la sua vivibilità. Ecco un esempio indicativo di quali potrebbero essere i lavori di una ristrutturazione completa di una casa:

 

  • Opere provvisionali: ad esempio smontaggio dei ponteggi, opere di allestimento del cantiere e così via.
  • Demolizioni: in questo caso si indicano le demolizioni di muri o pareti, porte, pavimenti, scale, finestre e altri elementi.
  • Pavimenti e rivestimenti: includono la posa e la tinteggiatura.
  • Muratura: tutti i lavori di muratura.
  • Infissi e serramenti: qui si calcolano tutti i lavori di posa di porte e finestre interne ed esterne.
  • Impianti: questa voce riporta eventuali lavori all’impianto elettrico, idrico e dell’impianto di adduzione alla rete gas. 

 

Il costo, dunque, dipenderà dall’entità dei lavori che si vogliono fare, ma anche dai materiali scelti, dalla lunghezza dei lavori, dalla metratura della casa e da tanti altri fattori che possono fare la differenza.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *