Open space: come ristrutturare cucina e soggiorno

14 Aprile, 2022

Da sempre relegata ad ambiente unicamente funzionale, la cucina è diventata, nell’immaginario comune, molto più di una semplice stanza dove si prepara da mangiare. Mentre prima rappresentava un luogo che poteva essere quasi slegato dal resto della casa, adesso è diventato uno degli spazi più utilizzati e vissuti.

Ecco perché le soluzioni open space sono diventate sempre più frequenti e piacciono così tanto: perché permettono una maggiore interazione tra le persone in casa e concretizzano allo stesso tempo un design unico.
L’unione tra la cucina e la zona living dà vita ad un ambiente nuovo, che acquisisce maggior valore e nuove funzioni.
Se stai pensando di ristrutturare la cucina e il soggiorno, in questo articolo potrai trovare vantaggi e consigli preziosi per creare il tuo open space ideale.
Vediamoli insieme.

🔸🔸🔸

Cucina e soggiorno open space: vantaggi

Oltre ad essere di grande tendenza nel mondo dell’interior design, la cucina ed il soggiorno open space offrono numerosi vantaggi, non soltanto dal punto di vista estetico.
Uno degli aspetti più importanti è sicuramente l’ampiezza che si ricava da uno spazio aperto: l’ambiente risulta ben arieggiato e inganna la percezione visiva anche nelle cucine più piccole, facendole sembrare più grandi.
All’interno di un open space, l’area utilizzabile viene massimizzata dall’assenza di corridoi d’accesso e pareti divisorie, garantendo una migliore fruibilità della stanza.
La luminosità poi è imparagonabile: il soggiorno e la cucina acquistano molta più luce naturale, rendendo ancora più confortevole l’ambiente.

Ridistribuendo gli spazi, ne deriva anche un vantaggio di tipo sociale. Grazie all’assenza di mura e divisioni nette, la cucina e il soggiorno assumono nuove funzioni e si collegano per favorire conversazioni e condivisioni. Per fare un esempio, mentre prepari da mangiare potrai dialogare in tutta tranquillità con i tuoi ospiti che nel frattempo si trovano seduti nella zona giorno.

🔸🔸🔸

Come delimitare cucina e soggiorno in un open space

Pur essendo esteticamente d’effetto e funzionale, anche in un open space si può sentire la necessità di delimitare l’area cucina da quella del soggiorno senza però dividerle completamente.
Per farlo, puoi ricorrere a due semplici soluzioni: sfruttando i mobili e l’arredamento o creando ambienti distinti grazie all’aiuto di piccole ristrutturazioni.

Vediamo insieme come.

Ristrutturare cucina e soggiorno: pavimenti e pareti

Un metodo poco invasivo ed esteticamente d’effetto è quello di usare pavimentazioni diverse per distinguere l’area cucina dal soggiorno. Puoi scegliere due tipologie di pavimenti diversi realizzate con materiali e colori differenti per un risultato creativo e funzionale allo stesso tempo. In cucina infatti è meglio preferire un pavimento più resistente come ad esempio il gres, mentre nella zona living si può optare per un parquet.
Un’ottima occasione da sfruttare se sei indeciso tra due pavimenti diversi che ti piacciono in egual misura!

Un’altra soluzione creativa è quella di dipingere la parete o le pareti della cucina di un colore diverso rispetto alla zona giorno. Volendo potresti dipingere anche il soffitto dello stesso colore per creare volume anche dove non c’è. Con colori neutri o vivaci, il risultato sarà comunque di grande impatto.

Open space: come ristrutturare cucina e soggiorno

Sfrutta l’altezza: librerie, pareti attrezzate e divisori

Parola d’ordine, altezza! Se vuoi ristrutturare la tua cucina e il tuo soggiorno separando leggermente gli ambienti, le librerie a giorno divisorie sono perfette per te. Funzionale e soprattutto bello da vedere, questo tipo di libreria è aperta da entrambi i lati e, posta al centro dell’ambiente, permette di differenziare gli spazi con stile e praticità.

Anche le pareti attrezzate sono molto utili e simili in questo senso. Invece di posizionarle contro il muro, puoi trasformarle in separè posizionandole “a chiusura” di un lato della cucina.

In linea con il principio delle librerie a giorno e delle pareti attrezzate, puoi optare per porte e divisori in diversi materiali. A livello estetico, il vetro è certamente il più richiesto perché è in grado di isolare gli odori della cucina senza appesantire la vista grazie alla sua trasparenza. Divisori e porte in vetro ti permettono quindi di mantenere l’estetica di un open space, con il vantaggio di trattenere i fumi e i rumori della cucina.
Anche i divisori in legno sono in gran voga nelle cucine moderne e contemporanee. Sottili pannelli di legno leggermente distanziati regalano un effetto see through senza appesantire l’ambiente, slanciandosi verso il soffitto. Una bella soluzione per riprendere dettagli e particolari di altre componenti in legno in cucina o nel soggiorno.

🔸🔸🔸

Pedana e soffitto

Se vuoi intraprendere una ristrutturazione in cucina perché non isolarla dal soggiorno scegliendo una pedana sopraelevata? Variare le altezze con uno o due gradini ti permette di sottolineare la transizione da un ambiente all’altro pur rimanendo nel contesto di un open space. Potresti optare, anche in questo caso, per due pavimenti diversi e creare “uno spazio nello spazio” di grande stile.
Puoi anche scegliere di variare l’altezza partendo dal soffitto: aggiungendo un controsoffitto la cucina risulterà più intima rispetto al soggiorno. Attenzione però a rispettare le misure minime richieste per legge!

Ecco quindi dei piccoli interventi di ristrutturazione della cucina e del soggiorno capaci di garantire un risultato non soltanto pratico ma anche bello da vedere.

🔸🔸🔸

Dividere un open space con soluzioni d’arredamento

Se non puoi ristrutturare il tuo open space ma vuoi comunque delimitare le due parti, prova a sfruttare l’arredamento a tuo favore. Bastano pochi mobili disposti nel modo giusto per dividere i due ambienti senza appesantire lo spazio circostante.
Vediamo alcune idee:

Sfrutta il divano

Il divano è sicuramente l’elemento protagonista del soggiorno. Che il tuo open space sia molto ampio o di dimensioni ridotte, posizionando il divano di spalle alla cucina avrai una divisione semplice ed efficiente degli spazi. A seconda della conformazione del soggiorno può anche aiutare a creare dei “percorsi” gestendo le direzioni all’interno dello spazio domestico. Tra i tanti modelli di divani presenti sul mercato, ti consigliamo in particolare un divano con uno schienale basso o con la seduta da entrambi i lati, per rendere più semplice l’interazione con i tuoi ospiti.

Open space: come ristrutturare cucina e soggiorno

Divano Lago 

Mobili contenitori

Se non ti piace l’idea di vedere lo schienale del divano, puoi nasconderlo posizionando un mobile contenitore davanti ad esso. Per non appesantire la separazione tra la zona dove mangiare e quella dove rilassarsi, scegli un mobiletto della stessa altezza dello schienale, in modo che non risulti troppo alto. Inoltre, evita di posizionare troppi complementi d’arredo sul mobile e scegli un modello dotato di ante e cassetti: in questo modo potrai conservare ciò che ti serve senza riempire eccessivamente il piano d’appoggio.
Potresti optare anche per un piano d’appoggio per il televisore o una panca per ottenere un effetto più chic.

Isola, penisola e tavolo

Anche le componenti della cucina possono diventare protagoniste del tuo open space.

Un bel tavolo da pranzo di grandi dimensioni, accompagnato dalle sedie abbinate, è l’esempio ideale per dividere la cucina dal soggiorno. Se le dimensioni della tua cucina lo consentono, potresti valutare l’idea di acquistare l’isola per creare un’illusione di separazione al passo con i tempi.
Esteticamente di grande effetto, l’isola delimita naturalmente l’area cucina e può essere utilizzata sia come piano d’appoggio durante i pasti che come piano di cottura e lavoro a seconda delle dimensioni.
Anche la penisola ed il bancone svolgono un ruolo analogo in virtù della loro forma.
Aggiungendo degli sgabelli o sedie alte pieghevoli, avrai uno spot perfetto per mangiare.

Divisori artistici

Infine, una soluzione creativa ed elegante può essere quella di separare gli ambienti con strutture artistiche moderne o divisori ristrutturati. Sul mercato esistono innumerevoli forme, materiali e colori tra cui scegliere e l’effetto finale può essere di grande impatto in un open space. Ovviamente dovrai fare molta attenzione allo stile scelto per l’arredamento: alcuni elementi artistici creano contrasti voluti e particolari, mentre altri potrebbero risultare eccessivi e inadeguati.

🔸🔸🔸

Ristrutturazione cucina e soggiorno a Torino

Ristrutturare la cucina e la zona giorno significa adeguare gli spazi alle nuove esigenze sociali, volte sempre di più alla condivisione e alla creazione di momenti preziosi.
Se vuoi optare per un restyling leggero e creare un open space, perché non scegliere l’home lifting? Con piccole e semplici modifiche potrai avere uno spazio totalmente nuovo e rimodernare la tua casa in poco tempo.

Contattaci per progettare il tuo futuro.

 

Articoli Correlati

 

Scopri tutti gli Articoli
View all

Specialisti dell’Home-Lifting®

Creiamo un progetto intorno ai tuoi desideri, alle tue esigenze e al tuo budget e lo realizziamo con cura, dal primo incontro all’ultimo dettaglio, con il nostro servizio “chiavi in mano”.

Scopri Home Lifting

Format Home può progettare la tua nuova casa o la tua azienda, ristrutturare i tuoi spazi con un servizio:
All Inclusive chiavi in mano. 

 

Go to Top