Come ristrutturare casa al meglio senza commettere errori più comuni

5 Settembre, 2021

Quando si tratta di progettare come ristrutturare una casa, non tutti sanno che al di là del rinnovo di rivestimenti, mobilio ed elettrodomestici è necessario prestare attenzione anche ad alcuni aspetti, dedicando del tempo anche a organizzare spazi o progettare con attenzione la disposizione delle stanze in modo che si adattino perfettamente alle esigenze di chi ci abita.
In questo modo è molto facile commettere errori più o meno gravi che rischiano di compromettere la funzionalità dell’abitazione, magari lasciandosi scappare l’occasione di renderla efficiente come le case tecnologiche sempre più diffuse. I problemi della ristrutturazione casa, se affrontati nel modo giusto, non sono poi così insormontabili: basta conoscerli e progettare gli interventi in modo da ottimizzare i risultati. Con un po’ di impegno, insomma, organizzare gli spazi in casa o adottare soluzioni più innovative si rivelerà una mossa valida nel tempo: vediamo insieme come evitare alcuni errori comuni.

🔸🔸🔸

Progettare solo per il presente e non per il futuro

Uno degli errori apparentemente più banali ma anche più diffusi che si possono compiere quando si vuole ristrutturare casa è decidere tutto in base all’oggi e non al domani. Basta fare mente locale per capire che un’abitazione non è uno spazio statico, ma dinamico: la nascita di un bambino, l’arrivo di un animale da compagnia o semplicemente l’esigenza di avere uno studio per il lavoro o una stanza per coltivare il proprio hobby sono tutti avvenimenti che possono travolgere la fisionomia delle camere in pochi anni.
Quasi mai organizzare gli spazi porta a una disposizione fissa che risponda sempre alle esigenze degli inquilini: mai lasciarsi trarre d’inganno dalle foto da rivista dove divani, mobili, pareti e decorazioni restituiscono un’immagine fissa, perfetta.

🔸🔸🔸

Non organizzare al meglio gli spazi

L’importanza di “vedere lungo” quando occorre decidere come ristrutturare una casa è molto importante per quanto riguarda l’organizzazione degli spazi. Mai sottovalutare il vantaggio di sfruttare al meglio la disposizione della zona giorno e della zona notte per non trovarsi con qualche stanza particolarmente scomoda, come il classico bagno striminzito dove entrano a malapena lavandino e doccia.

La buona notizia è che per un godere di un ottimo comfort non è necessario disporre di un’elevata metratura: basta un progetto che riesca a sfruttare lo spazio disponibile, magari con qualche soluzione meno “classica” ma più contemporanea, come un soppalco o l’adozione di moduli divisori mobili. Fondamentale anche l’acquisto di un mobilio adatto e, in caso, realizzato su misura: meglio spendere un po’ di più subito che risparmiare per poi dover cambiare tutto dopo qualche anno quando ci si è stancati di un armadio o una libreria troppo grandi e opprimenti.

🔸🔸🔸

Mantenere delle tecnologie obsolete

Che significato ha la parola “abitare” nel terzo millennio? Sicuramente non è più solamente trovare un luogo dove stabilirsi, ma anche sfruttare le tecnologie più avanzate per garantire la sicurezza degli inquilini e il benessere dell’ambiente. Per questo motivo occorre informarsi sulle ultime novità in fatto di domotica, energie rinnovabili e automazioni, cercando di approfittare il più possibile dei dispositivi come pannelli solari, impianti antifurto e interruttori smart.

Al di là dei vantaggi che si possono presentare con l’adozione di queste soluzioni è bene ricordare che più si ottimizza un’abitazione dal punto di vista delle nuove tecnologie più questa avrà valore negli anni a venire, al contrario di quelle dotate di impianti obsoleti. Attenzione: obsoleto non indica per forza degli elementi particolarmente arcaici (per dire, delle lampade a olio!) ma può essere applicato anche a oggetti apparentemente nuovi ma destinati a essere presto surclassati in favore di altri elementi, per esempio le luci LED contro quelle a filamento.
È da considerare anche la costruzione di uno spazio dove ogni parete e ogni rivestimento possa vantare un buon isolamento termico, magari sfruttando i bonus disponibili a seguito delle ultime leggi di bilancio: oltre a offrire ristoro dal freddo e dal calore, infatti, queste soluzioni nobilitano l’immobile rendendolo più redditizio in caso di vendita o affitto.

🔸🔸🔸

Come ristrutturare una casa e dormire sonni tranquilli

In questo articolo abbiamo visto come ristrutturare una casa evitando quegli errori che impediscono di ottenere un’abitazione efficiente e abitabile in ogni condizione. È il caso di darvi un ultimo consiglio che sicuramente vi aiuterà a non dimenticare niente durante il progetto e la realizzazione del vostro tanto agognato spazio: rivolgersi a dei professionisti.
Quando si tratta di compiere un rinnovo edilizio, infatti, mai prendere le cose sottogamba e, magari per risparmiare, cercare di cavarsela da soli o, ancora peggio, affidarsi a qualche azienda che opera sempre al ribasso. La soluzione migliore è trovare un’agenzia quotata che possa interpretare al meglio i propri desideri per proporre un progetto di valore che resisterà al passare degli anni, aiutando nell’organizzazione, nella scelta dei materiali e nella costruzione passo per passo.

 

Articoli Correlati

 

Scopri tutti gli Articoli
View all

Specialisti dell’Home-Lifting®

Creiamo un progetto intorno ai tuoi desideri, alle tue esigenze e al tuo budget e lo realizziamo con cura, dal primo incontro all’ultimo dettaglio, con il nostro servizio “chiavi in mano”.

Scopri Home Lifting

Format Home può progettare la tua nuova casa o la tua azienda, ristrutturare i tuoi spazi con un servizio:
All Inclusive chiavi in mano. 

 

Go to Top