MOODBOARD – Come inizia un progetto di Ristrutturazione

🔸🔸🔸

1- Stile e Suggestioni

“Ad un primo colloquio iniziale capiamo qual è lo stile che ha in mente il cliente. Di solito c’è già un’idea generale, un gusto specifico che dà la direzione a tutti i lavori seguenti. Se non c’è oppure è confuso, sondiamo il terreno con domande un po’ più profonde, con degli esempi e con la ricerca per immagini.
Per progetti più semplici, come per esempio il nostro servizio di Home Lifting, che di solito vede ristrutturare una sola area o stanza della casa/ufficio, ci viene in aiuto spesso il sito Houzz. Attraverso questo sito si possono selezionare una serie di stili di riferimento, di colori, di dimensioni dell’ambiente e di budget per ispirare noi ed il cliente verso l’obiettivo desiderato. È solo un punto di partenza per iniziare a comprendere come il cliente vede la sua nuova casa o ufficio.
Per i progetti più complessi utilizziamo invece una moodboard, (dall’inglese mood “umore”, e board “tavola”) ossia un documento in cui ci sono una serie di immagini collegate tra loro per a mostrare in un formato visivo un progetto insieme al concept. È come una bussola, che non vincola tutte le scelte che faremo da lì fino in avanti, ma che ci dà una direzione.

Una volta individuato lo stile di riferimento, quindi l’impronta stilistica dell’ambiente, iniziamo a sviscerare le idee per quanto riguarda i materiali, i colori, la tipologia di illuminazione, di arredo e complementi”.

Di seguito vi mostriamo parti di una moodboard creata per un progetto di ristrutturazione contract, quindi per un ristorante di Torino “La ferramenta del gusto” curato da Davide Vicenzutto, un altro nostro architetto specializzato nella ristrutturazione di uffici e locali commerciali.
Stile e suggestioni

Stile e suggestioni

🔸🔸🔸

2- Scelta dei Materiali

Scelta dei materiali

Scelta dei Materiali

 

“I materiali sono la base da cui partire, perché ogni stile ha dei materiali che lo contraddistinguono.

Se pensi ad uno stile industriale per esempio, i primi materiali che ti vengono in mente sono i metalli ferrosi, il cemento lucidato, la resina industriale, il rame, il legno, i mattoni a vista”.

🔸🔸🔸

3- Scelta dei Colori

Scelta dei Colori

Scelta dei Colori

 

“Dopodiché si passa ai colori dominanti dell’ambiente da ristrutturare e di ogni singola stanza. Non è detto che una volta scelto uno stile, questo possa poi adattarsi in maniera perfetta ad ogni stanza. Bisognerà fare una mediazione attraverso colori e anche attraverso alcuni materiali. Prendiamo l’esempio di un privato che preferisce uno stile total white, man mano che si svolgono i lavori si rende conto da solo o grazie ai nostri consigli che è uno stile che non può essere adottato in tutta la casa, ma solo nella zona giorno.
🔸🔸🔸

4- Scelta della tipologia di Illuminazione

Scelta della tipologia di Illuminazione

Scelta della tipologia di Illuminazione

“Il terzo step è la scelta della tipologia di illuminazione, una scelta fondamentale, che cambia tutta l’atmosfera di uno spazio. Uno delle mancanze principale nei progetti di ristrutturazione fai da te, sta proprio nella ricerca di un design anche per le luci perché spesso è un aspetto sottovalutato, ma di fondamentale importanza. Funziona così anche per i film, una fotografia scialba e non curata mina tutta la qualità del film, fateci caso! Anche per questo step, lo stile scelto è il faro per la scelta dell’illuminazione”.
🔸🔸🔸

5- Finiture, Pavimenti e Pareti

Finiture, Pavimenti e Pareti

Finiture, Pavimenti e Pareti

“In questa fase spesso si definisce anche il tipo di pavimento che si vorrà posare, rivestimenti e pittura delle pareti, insieme alla tonalità e struttura delle finiture”.

🔸🔸🔸

6- Arredi e Complementi

Arredi e Complementi

Arredi e Complementi

 

“Una volta definito questi aspetti principali, si passa alla parte di arredi e di complementi, forse la parte in cui i dettagli vanno a personalizzare ancora di più lo stile scelto e a renderla davvero casa tua”.

 

Se hai domande sul nostro progetto creativo o se stai pensando di ristrutturare casa o il tuo locale commerciale, scrivicelo qui nei commenti e seguici sui nostri canali social!
#spazidibenessere

#spazidibenessere

Idee per ristrutturare casa

,

I lavori di ristrutturazione a volte possono spaventare, soprattutto quando non si hanno a disposizione i fondi necessari, niente paura però: è possibile approfittare di molte detrazioni fiscali previste per la ristrutturazione casa, soprattutto se si adottano soluzioni per un miglior risparmio energetico come il riscaldamento a pavimento. 

Inoltre, è possibile rinnovare la zona notte e la zona giorno con qualche intervento low cost, magari cambiando la carta da parati. Per la ristrutturazione di un appartamento è possibile appoggiarsi a una miriade di idee e consigli che aiutano a rinnovare gli ambienti e, perché no, a migliorare anche l’isolamento termico. 

Ecco a voi alcune idee per ristrutturare casa.

🔸🔸🔸

Idee per ristrutturare casa spendendo poco

Molto spesso anche quando è necessaria una ristrutturazione casa si tende a ignorare i problemi per mancanza di fondi. In realtà è possibile effettuare una vera e propria ristrutturazione appartamento spendendo poco approfittando di alcune detrazioni fiscali. Interventi come la ristrutturazione del bagno o il miglioramento della camera da letto sono spesso detraibili, a patto che migliorino l’isolamento termico dell’abitazione e, di conseguenza, la sua efficienza energetica. 

L’Ecobonus, prorogato per tutto l’anno 2020, permette di ricevere una detrazione del 65% sugli interventi di riqualificazione che non superino i 90.000 euro di spesa: una bella occasione per cercare nuove idee per ristrutturare casa spendendo poco. 

🔸🔸🔸

Idee per ristrutturare una casa di campagna

Chi dispone di una casa di campagna, potrebbe porsi la questione “come posso effettuare una ristrutturazione casa rispettando il suo carattere autentico?”. Riuscire a rimettere a nuovo una vecchia casa, infatti, non è affatto semplice, soprattutto se si vogliono preservare elementi come travi di legno o le porte e finestre originali. 

Le idee per ristrutturare casa mantenendo uno stile rustico, però, sono moltissime: per esempio bastano soluzioni come il riscaldamento a pavimento per migliorare l’isolamento termico della casa senza intervenire per forza sulle pareti o sulla facciata. 

Per preservare lo spirito campagnolo dell’abitazione ci si può concentrare sulla zona giorno aggiungendo o conservando mobili antichi come madie o credenze, mentre la zona notte può essere valorizzata con elementi in ferro battuto, soprattutto in camera da letto. 

Un trend molto diffuso negli ultimi anni vede l’utilizzo di vecchie macchine da cucire (le classiche Singer) come elemento decorativo non convenzionale, trasformandole in comodini oppure lavelli. In questo modo un antico cimelio diventa in un oggetto non solo esteticamente bello, ma anche funzionale. 

Se le idee per ristrutturare casa non mancano, ma non si dispone di arredi vintage, nessun problema: basterà qualche giro nei mercatini per trovare degli elementi perfetti. Così facendo, oltre a favorire il risparmio energetico, si migliorerà la propria abitazione evitando che comò, tavoli o divani in perfette condizioni vadano buttati.

🔸🔸🔸

Idee per ristrutturare una casa fai da te

Economico e divertente, il fai da te è un’ottima soluzione per effettuare dei lavori di ristrutturazione low cost. Se ci si occupa personalmente della manutenzione ordinaria, infatti, si può risparmiare su manodopera e materiali, in quanto la scelta degli stessi è totalmente personale. 

Le idee per ristrutturare casa col fai da te sono veramente infinite, a patto di essere pronti a sporcarsi le mani. Per esempio, cambiando la carta da parati si può trasformare anche la stanza più buia in un ambiente allegro e luminoso, oppure si può ricorrere al gres porcellanato per intervenire su pavimenti difettosi o per dotare cucina e bagno di una superficie facile da pulire. 

Chi ha a cuore il risparmio energetico può concentrarsi sull’impianto elettrico: con l’attenzione necessaria, infatti, è possibile sostituire le lampadine con modelli a LED più potenti, longevi ed ecologici rispetto a quelli classici.

🔸🔸🔸

Idee per ristrutturare una casa moderna

Anche gli ambienti più recenti sono spesso soggetti a problematiche legate al risparmio energetico o all’integrità di pareti, infissi e pavimenti. Per fortuna le idee per ristrutturare una casa moderna sono molteplici, e i costi possono essere facilmente ottimizzati grazie alle correnti detrazioni fiscali. 

Se si dispone di un’abitazione dallo stile moderno si può ottenere uno spazio ancora più trendy trasformando la zona living in un open space, magari ricorrendo a soluzioni di interior design come ampie vetrate o colori di tendenza. 

La  scelta dei materiali è cruciale per arredare casa: ad esempio, è possibile ravvivare la zona giorno con elementi in vetro o acciaio per un effetto contemporaneo e ricercato. 

Le idee per ristrutturare casa secondo un gusto moderno non si fermano al soggiorno o alla cucina, ma possono essere applicate anche alla zona notte. 

In camera da letto, per esempio, si può adottare una palette giocata tutta sul monocromo per ottenere un’atmosfera minimalista, stile molto in voga già da qualche anno. Via libera anche a mobili sospesi, perfetti per chi non ama la pesantezza dello stile classico.

Agevolazioni casa 2017: dalla ristrutturazione all’arredamento, il risparmio passa anche dall’efficienza energetica

, , ,

Anche nel 2017 sarà possibile usufruire di un bonus fiscale per ristrutturare casa o renderla più efficiente dal punto di vista energetico.  L’ultima legge di stabilità 2017 prevede infatti l’opportunità di agevolazioni per la casa, sotto forma di sconto fiscale, per lavori di ristrutturazione edilizia o per le opere di riqualificazione energetica in grado di accedere al cosiddetto Ecobonus. Nuove opportunità anche per chi pensa di rinnovare l’arredamento o i grandi elettrodomestici di casa.

RISTRUTTURAZIONE CASA

Per le ristrutturazioni edilizie, le agevolazioni casa 2017 prevedono di portare in detrazione Irpef al 19% un importo di spesa massimo di 96 mila euro fino al 31 dicembre 2017.
Le spese interessate dall’agevolazione fiscale sono quelle riguardanti lavori di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia della singola unità abitativa.

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL’ABITAZIONE

Per gli interventi di riqualificazione energetica, l’opportunità è quella dei nuovi Ecobonus, inseriti nella Legge di Bilancio 2017. Per le singole case, l’opportunità è quella di portare in detrazione il 65% della spesa per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, con gli Ecobonus prorogati a fine 2017 e per altri 5 anni. Per i condomini sono invece previste detrazioni del 70/75% per gli interventi sulle parti comuni, con durata degli Ecobonus estesa fino al 2021.

ACQUISTO MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

Le agevolazioni casa 2017 includono inoltre un ultimo anno in cui si potrà usufruire della detrazione per l’acquisto di mobili e elettrodomestici, per un importo massimo di 10 mila euro. È tuttavia necessario che l’acquisto di arredi o apparecchiature casalinghe rientri in un progetto di ristrutturazione edilizia con data iniziale a decorrere dal 1 gennaio 2016.

La detrazione prevista è del 50% dell’importo Irpef relativo all’acquisto di mobili ed elettrodomestici in concomitanza con interventi che rientrino nelle agevolazioni per ristrutturazioni, acquisto di arredi e mobili ad incasso; acquisto di elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore (A per i forni) e apparecchiature con etichetta energetica.

Prospetto riepilogativo delle agevolazioni fiscali sul sito di Confedilizia

Bonus mobili: come funziona?

, , ,

La spesa per l’arredamento è detraibile al 50% fino a 10mila euro, anche se risulta superiore alla spesa di ristrutturazione. Dai un’occhiata al vademecum al bonus mobili.

Ristrutturazione di un appartamento: prima e dopo

, ,

Alcune immagini che mettono in confronto gli ambienti prima e dopo la ristrutturazione:

Immagine della cucina prima della ristrutturazione

Prima della risrutturazione

Immagine della cucina dopo la ristrutturazione

La cucina dopo la ristrutturazione

 

Immagine del soggiorno prima della ristrutturazione

Prima dell’intervento

 

Immagine del living dopo la ristrutturazione

Dopo la ristrutturazione